Divergent: dove la paura non paralizza ma accende.

Divergent è un film che mi ha notevolmente sorpreso. Una storia tratta dal romanzo scritto da Veronica Roth e adattato al cinema nel 2014. Pieno di azione, di intrigo, una grande capacità comunicativa e soprattutto una colonna sonora accattivante.

Sinceramente non mi aspettavo che mi piacesse così tanto, anche perché non sono un’adoratrice delle storie distopiche, né su carta, ancor meno al cinema.

Sono più propensa al fantasy classico piuttosto che ai racconti post apocalittici da fine del mondo per quanto possano essere realistici e veritieri.

Nonostante questo, ho guardato questo film, a dire la verità, incuriosita dai protagonisti e dal legame che si instaura tra di loro.

Ovviamente i loro sentimenti e le loro emozioni fanno da contorno ad una storia che è molto complessa ma facilmente godibile.

divergent-film-images-3c92fe0d-e6be-4380-98ba-b3866f58e18

Insomma, la società è suddivisa in cinque fazioni: gli Eruditi, gli Abneganti, i Candidi, i Pacifisti e gli Intrepidi. Fuori da tutto ci sono gli Esclusi che non rientrano in nessuna categoria e vivono soltanto grazie all’elemosina e alla solidarietà degli altri.

La paura non ti paralizza, ti accende. A volte vorrei solo rivederlo. Vedere come ti accendi.

La protagonista Beatrice (Shailene Woodley) vive in una famiglia che le vuole un gran bene, piena di valori e di considerazioni perchè è una famiglia che appartiene agli Abneganti, ossia a coloro che hanno deciso di abbandonare ogni tipo di vizio e di lusso per vivere nella più assoluta semplicità e nel più profondo rispetto dei valori. Ecco perchè sono loro che controllano la società e gestiscono il potere.

Beatrice ha un fratello al quale è molto legata e quando entrambi sono messi di fronte alla scelta di decidere a quale gruppo appartenere, tutti e due fanno una scelta inaspettata. Nessuno di loro sceglie di rimanere negli Abneganti ma Beatrice sceglie gli Intrepidi e il fratello gli Eruditi.

Prima di questa scelta importante, i due, insieme a tanti altri ragazzi, sono stati sottoposti ad un test per capire in modo preciso e sicuro le loro inclinazioni. Il test di Beatrice da un risultato alquanto inquietante. Il suo animo e la sua personalità non appartengono a nessuna delle fazioni con determinazione, in lei si muovono sentimenti contrastanti, come se fosse un soggetto multiforme, non inquadrabile, poco gestibile e pertanto divergente.

Beatrice è dunque una divergente e i divergenti vengono banditi dalla società, in altre parole: uccisi.

Perchè sono un pericolo enorme, perchè non possono essere controllati.

Nonostante ciò riesce ad entrare nella fazione degli Intrepidi e ad iniziare l’addestramento. Lì conosce Tobias, alias Quattro (Theo James) con il quale, lentamente, scoprirà avere in comune molte cose, tra cui una intrigante attrazione che li porterà lontano.

Non fraintendermi, ma c’è qualcosa di affascinante nella tua resistenza. Una bellezza che non ci possiamo permettere.

Divergent è un film godibilissimo. Le ambientazioni sono rese molto bene, gli spazi aperti e freddi, spesso angusti, poveri di abellimenti, così come è richiesto in una società scampata da una guerra apocalittica. Un clima che è sempre sul filo del rasoio, si respira aria di sospensione e soprattutto di una imminente rivolta. Il bianco ed il grigio sono le tonalità che prevalgono nelle scene e che s’imprimono negli occhi di guarda, lasciandogli addosso la sensazione di distacco, di timore e di solitudine. Insomma l’immagine che se ne ricava non è di quelle più calde, perchè nonostante l’amore familiare, il contesto è piuttosto povero di sentimenti ed incentrato più che altro sulla preparazione di qualcosa di terribile che sta per accadere e che proprio Beatrice, alias Tris e Quattro, dovranno affrontare.

divergent-movie-poster-4

I dialoghi sono serrati, poche parole ma intense e molti sguardi, intese, approcci poco diplomatici che mettono in evidenza un tipo di narrazione filmata basata sul botta e risposta più che sull’elucubrazione di qualcosa di infinito e di particolareggiato.

Ho apprezzato molto gli attori, la giovane Shailene Woodley e soprattutto Theo James che incrocio per la prima volta sul mio cammino. Di una bellezza straniante ed ammaliante, mi è parso perfetto per quel ruolo. Intrepido e divergente al punto giusto ma anche onesto, profondo e dotato di una forza straordinaria.

La verità è una bestia, troppo feroce da poter domare

Anche lei, all’apparenza dolce e fragile, nasconde dentro di sé un cammino arduo e pericoloso, un coraggio feroce che non le permette di fermarsi davanti a nulla.

Una coppia molto ben riuscita che è riuscita a trasmettere la giusta dote di forza, di attrazione e di scoperta all’intero film.

Musiche perfette, dolci e sinuose nei momenti opportuni ma anche malinconiche e possenti quando necessario. Infine irruenti e plasmate sull’azione e la lotta che contraddistinguono una pellicola di tale portata.

maxresdefault-1

Le sensazioni che ho provato sono state tutte una gradevole sorpresa, non pensavo che mi avrebbe coinvolta a tal punto da voler conoscere il resto della storia. Scene ben piantate, realizzate con consapevolezza ed in grado di trasmettere sia emozioni negative ma soprattutto positive, di donare il giusto calore e il dovuto coinvolgimento verso questa coppia di ragazzi che ha appena iniziato il proprio cammino insieme.

Divergent è un film che si basa, ovviamente, sullo scontro, sulla guerra, ma che riesce nonostante tutto a miscelare molto bene emozioni di varia natura, dall’amore, all’apprensione, alla sensualità e al mistero. Un viaggio ben gradito che non annoia né ammutolisce, ma anzi ti provoca la sensazione di soffrire e di sentirti felice insieme ai protagonisti. Ho temuto più volte in qualche risvolto negativo e non potete immaginare la sensazione di sollievo che ho provato dopo, quando il mio animo si è chetato. Il finale mi ha donato il giusto appagamento e mi ha resa pronta per il seguito, che fortunatamente è già qui ad attendermi!

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. SaraTricoli ha detto:

    ho visto questo film tempo fa e mi è piaciuto moltissimo
    la storia è avvincente e non scontata e i protagonisti hanno saputo farmi appassionare…
    La tua recensione è veramente dettagliata e articolata, complimenti ^_^

    Liked by 1 persona

    1. antoniettamirra80 ha detto:

      Grazie mille, Sara! Sono perfettamente d’accordo con te. La storia e soprattutto i protagonisti, nel mio caso, mi hanno davvero fatta appassionare a tutto il resto e devo dire che all’inizio non ero per niente convinta. E’ per questo che sono stata davvero sorpresa. ❤

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...