Yellowstone 3: una delle poche serie TV che rasenta la perfezione.

Yellowstone, (Taylor Sheridan, 2020), stagione 3, reperibile su Sky Atlantic, è una stagione piena di colpi di scena dove gli intrighi familiari, la suspense, la fanno da padroni. Le storie della famiglia Dutton diventano sempre più cruente, sia quelle personali che le vicende sociali e politiche. L’amore ricopre un ruolo sempre più importante e fa sognare gli animi che sono attratti dal romanticismo vecchio stampo presente nella pellicola e dai meravigliosi scenari sempre più liberi e accattivanti.

John Dutton, (Kevin Kostner), possiede il ranch più grande della zona, è andato in pensione ma continua a combattere contro i politici e gli imprenditori che vogliono mettere le mani sulle sue proprietà. La nuova minaccia è costituita da una società che vuole trasformare il ranch in un aeroporto distruggendo tutti i sogni dei Dutton. I figli di John, Beth, Jamie e Casey lottano, ognuno a modo proprio per difendere l’eredità del padre. Sono personaggi che bucano lo schermo, sono forti, incredibilmente viscerali, sanguigni e pronti a sbagliare e a superare i limiti per difendere quello che gli appartiene. È difficile tifare per l’uno o per l’altro. Sono protagonisti indiscussi di questa serie che in loro vede i veri sentimenti prendere il sopravvento, nel bene e nel male.

Le vere emozioni la fanno da padrone, ma questa stagione, rispetto alla precedente è più incentrata sui rapporti interpersonali, sull’amore, sull’affetto familiare e sul concetto di amicizia. Naturalmente, tutti verranno messi alla prova, e tutti dovranno dimostrare la loro onestà e da che parte stanno. Una stagione certamente più malinconica delle altre, più oppressa dal vento della rinuncia e della stanchezza soprattutto nel personaggio di John che rivela di essere stanco nell’anima, ma le sue sono solo parole, perchè è più forte che mai nel difendere ciò che ritiene giusto. Lui è un uomo d’onore, indulgente e fermo verso se stesso e i suoi figli.

Il problema è che lui non intende cedere agli imprenditori perchè significa arrendersi mentre i figli gli fanno capire in tutti i modi che vendere è l’unico modo per salvare il salvabile prima di perderlo comunque. I personaggi sono vari e completi, ogni stagione migliorano sempre di più, fornendoci un quadro sempre più perfetto di questo mondo che ogni volta ci sorprende di più, lasciandoci a bocca aperta.

Yellowstone è una serie forte e strabiliante. Non annoia mai, forse solo un po’ nella prima stagione, ma da un certo punto in poi posso assicurarvi che diventa esplosiva, basta dargli un po’ di fiducia. Il cast è meraviglioso perfettamente all’altezza di un plot che non è scritto tanto per, e che non perde mai un colpo. Come ho sempre detto, ciò che rimane addosso per lungo tempo sono le emozioni, e anche in questa terza stagione dove l’amore finalmente trova il suo spazio dignitoso e ci fa sognare, è l’umanità a tutto tondo che conquista, nella sua forza e nella sua fragilità, nelle sue lotte e nelle sue sconfitte. Sempre e comunque uomini e donne che combattono e soffrono per ciò in cui credono.

VOTO.
Generale: ⭐⭐⭐⭐⭐
Emozioni: ❤️❤️❤️❤️❤️
Riflessioni: ✏️✏️✏️✏️
Suspense:😮😮😮
Azione:👊👊👊
Consigliato: SI.

yellowstone-s3-vertical-fpo-min

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...