The old guard: il mito dell’Highlander non basta.

The old guard, (Gina Prince-Bythewood, 2020), è un film realizzato sul fumetto creato da Greg Rucka dove un gruppo di uomini, capeggiato da una donna, ha dei poteri molto speciali e inspiegabili che gli permettono una volta morti, di tornare in vita dopo pochi secondi, e di rigenerare tutte le loro ferite.
Il fumetto ha avuto un discreto successo e Netflix ha deciso di realizzare un film che comunque termina con un finale aperto.

Andromaca, (Charlize Theron), è a capo di quattro immortali, chiamiamoli così, anche se non lo sono per sempre. Infatti, per ragioni che nessuno conosce, all’improvviso, forse dopo un numero imprecisato di anni, le ferite cominciano a non guarire più e una volta colpiti a morte, non c’è nessuna possibilità di ritornare in vita.
Nessuno è in grado di prevedere quando questo accadrà, anche perchè sembra che per ogni individuo sia diverso.

8B6C62EB-CEED-42AA-9916-3BBFDADDCDFA

Tornando alla storia, la vita di questi quattro personaggi che hanno attraversato i secoli, hanno combattuto guerre e si sono occupati di proteggere se stessi e soprattutto gli altri, viene stravolta da due eventi fondamentali: la scoperta che c’è un’altra persona con i loro stessi poteri e loro hanno il dovere di recuperarla e di spiegargli la sua vera natura, e la caccia a loro danno da parte di un importante CEO di una casa farmaceutica che vuole imprigionarli per studiare il loro DNA e rendere tutti gli uomini immortali.

L’intento non sarebbe del tutto sbagliato se non fosse che l’uomo intende usare l’immortalità per scopi deleteri, distruttivi e decisamente malvagi.

Il ritmo è piuttosto lento. Soprattutto all’inizio le scene sembrano ripetersi senza dei veri colpi di scena. Il tono usato per buona parte della storia è quello del racconto.
Ossia, soprattutto Andromaca e quelli più vecchi, tendono a soffermarsi sul loro passato, piuttosto che vivere il presente, e a raccontare tutto quello che hanno vissuto.
Storie sicuramente tristi in quanto, come è evidente, le loro relazioni affettive sono destinate tutte a fallire.
I ragazzi hanno subito perdite inestimabili dovute a questo dono speciale che li rende unici al mondo e soprattutto in pochi.

07E71716-4566-41EF-81E2-18603071DF46

Quindi, buona parte del film si concentra sulle origini. Sulla spiegazione di chi sono e come sono arrivati fino a quel momento. Questo rallenta drasticamente l’andamento del film e a un certo punto annoia anche.
Ci sono momenti banali e prevedibili che purtroppo non vengono giustamente riscattati dall’action potente del film.
Un action che scatta soltanto verso la fine, quando il gruppo si trova a proteggere se stesso dalla minaccia esterna.

Il tutto sembra soltanto un abbozzo di vicende che dovranno probabilmente prendere il volo in episodi successivi. Ecco perchè i personaggi sono poco caratterizzati e non si capisce molto riguardo questo dono e la stessa immortalità.
Ciò è ovviamente un rischio molto grande, perchè si ha la chiara sensazione che tutto sia lasciato in sospeso e sa da un lato questo può incuriosire chi guarda e alimentare la sua attesa fino al prossimo episodio, dall’altro può anche far perdere l’interesse se la sospensione si rivela troppo lunga e inutile.

Gli attori recitano bene, anche se non abbastanza da divenire indimenticabili, ma non è colpa loro, ma di chi ha deciso di fare un film senza approfondirlo, mirando all’intrattenimento momentaneo senza andare a fondo e senza impressionare più di tanto.
Tutti sarebbero stati dei grandi protagonisti se solo si fosse saputo di più di ognuno di loro, ma anche in questo caso non è stato così.

B5ACD30B-344A-4D93-81F4-659CC2171C66

The old guard non ha nulla di speciale; è un film che racconta di una guerra che poi guerra non è. E ancora devo capire di cosa si tratta esattamente.
Sembra essere stato scritto per uno sviluppo che deve avvenire nel tempo, privo quindi di un’acutezza nell’immediato.
E questo è molto pericoloso. Perchè si sa, il pubblico si stanca presto e molto dipenderà da ciò che Netflix deciderà di fare.

Considerando quello che si è visto fino a questo momento, nulla in grado di lasciare il segno. Quindi ci vorrà qualcosa di veramente incredibile per sconvolgere chi ha già capito tutto. Anche perchè fare riferimento al mito incontrastato dell’Highlander non basta a dare credito a una storia che appare fin troppo ambiziosa per aspirare all’immortalità.

Disponibile su Netflix.

VOTO.
Generale: ⭐⭐
Azione: 👊👊👊
Emozioni: ❤️❤️
Suspense: 😮😮
Riflessioni: ✏️✏️
Consigliato: SI.

ABD0E940-A576-4D3C-AB82-E0C0B065ADCD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...