HIS DARK MATERIALS: la polvere affascina, ma quanto ci possiamo fidare?

His Dark Materials, Queste oscure materie, stagione 1 e 2, (Jack Thorne, 2019-2020), trasmesse da Sky Atlantic in quindici episodi, è la trasposizione cinematografica della trilogia di Philip Pullman di cui già era stato realizzato un film nel 2007, di scarso successo. È una serie dedicata agli adolescenti, voglio ammetterlo con onestà. Sono stata attratta dalle atmosfere fantastiche, dai personaggi originali e in particolare, da un elemento nuovo, ossia la presenza del daimon. Nel mondo di Lyra, la protagonista, esiste questa piccola creatura che non è altro che l’incarnazione fisica dell’anima dell’individuo. Ciò significa che ogni essere umano ha il suo daimon, ed esso è un animale ben preciso che riflette le caratteristiche principali della sua personalità.

His-Dark-Materials-3

Il mondo di Lyra è simile al nostro. La giovane è stata lasciata dal padre Lord Asriel e affidata alle cure del Jordan College durante la Grande Alluvione. La piccola cresce chiusa in una realtà che dovrebbe proteggerla, ma che tenta di nasconderle anche segreti molto importanti e pericolosi che riguardano ciò che la circonda ma anche se stessa, come ad esempio, la vera identità della madre, che a dispetto di tutto, è una creatura molto forte con un daimon altrettanto particolare. Ma non esiste solo il mondo in cui Lyra vive, bensì anche altri mondi, innumerevoli in verità, che si nascondono l’uno dall’altro attraverso le cosiddette “oscure materie” ossia la polvere. Una sorta di patina che protegge le varie realtà e che adombra anche la fisicità stessa degli esseri umani. Ma non solo. Essa si connette al daimon e permette di rendere reali i propri pensieri. Fantastico!

Il discorso sulla polvere e la sua essenza è quello che mi ha incuriosito di più. Mi ha colpito la spiegazione che viene data all’interno della storia, in concomitanza con la presenza del Magisterium, questa organizzazione all’apparenza religiosa, che in pratica comanda tutto. E che vuole tenere segreta la polvere e con essa tutti i misteri che si celano dietro.

Queste-Oscure-Materie-serie-TV-His-Dark-Materials

Lyra è una protagonista ribelle, anticonformista, una giovane ragazza che cresce affrontando prove difficili soprattutto quando scopre il vero ruolo del padre, Lord Asriel, e l’identità oscura della madre, che è un personaggio, lasciatemelo dire, altamente inquietante. Probabilmente quello più dark di tutta la vicenda. Una donna che ha un potere immenso, in particolar modo, quello di comandare gli spettri, che sono delle entità che terrorizzano, in quanto succhiano via la linfa vitale dell’essere umano e lo rendono uno zombie. In pratica morto in un corpo che ancora si muove. Una figura femminile sulla quale si potrebbe discorrere a lungo. Una donna bellissima, ma dallo sguardo freddo e cupo come una foresta in piena tempesta. Un’indole protettiva nei confronti di Lyra, che però sfocia fin troppo spesso in atteggiamenti controversi che sembrano essere dettati solo dalla voglia di comandarla e di tenerla sotto controllo. In più, aggiungo, che in alcuni momenti è davvero difficile credere alla sua buona fede, perchè spesso sembra voler addirittura uccidere sua figlia.

00-his-dark-materials-s02

Insomma, una storia che dovrebbe essere adatta sia per gli adulti che per i ragazzi, ma che io ho trovato un po’ troppo infantile. È realizzata bene, ma in alcuni punti, troppi direi, è scontata, banale e, appunto, troppo adolescenziale. Nonostante ciò, è incentrata sulla crescita spirituale dei protagonisti, perchè in realtà quello che fanno è un viaggio attraverso i mondi per scoprire cosa si cela dietro il concetto di polvere e nel frattempo Lyra e il suo daimon incontreranno tanti personaggi, come l’orso corazzato, la strega Serafina, l’aviatore texano Lee Scoresby, tutti personaggi che l’aiuteranno nella sua impresa. In particolar modo, a lei si unirà il giovane Will, che appartiene a un altro mondo e che non possiede un daimon. È lui l’erede della lama sottile e colui che avrà il compito di salvare i mondi.

His_Dark_Materials_Season_2_Episode_4

His Dark Materials è un’opera corale che abbraccia tante tematiche, e a volte lascia un po’ confusi. La polvere resta l’elemento più affascinante, a cui si unisce la volontà di raccontare una storia dove si discute metaforicamente del concetto di anima e di corpo, della spiritualità dell’individuo, della lotta tra bene e male, della religione, del rapporto genitoriale, dell’amicizia, del libero arbitrio e della ricerca della verità.

È giusto ammettere che si tratta di una storia completa da questo punto di vista e piena di riferimenti letterari, umani, e sociali. Credo sia molto indicata per un pubblico giovane, anzi, altamente consigliata perchè stuzzica la curiosità e allarga gli orizzonti riflessivi e cognitivi. Non si tratta di un’opera, e mi riferisco ai libri, fatta tanto per farla. È chiaro che c’è un senso profondo a tutto quello che viene fatto e detto. Non è una serie che diverte, ma che piuttosto apre la mente. A me ha portato a riflettere su tante cose e questo credo sia un aspetto fondamentale e per nulla scontato se parliamo di un fantasy per i giovani. Le potenzialità ci sono e sono davvero tante, spero che vengano sviluppate al massimo nelle prossime stagioni, per far sì che buchi lo schermo e diventi indimenticabile.

VOTO.
Generale: ⭐⭐⭐½
Azione:👊👊👊👊
Riflessioni: ✏️✏️✏️✏️
Emozioni: ❤️❤️❤️
Suspense: 😮😮
Consigliato: SI.

his-dark-materials-queste-oscure-materie-poster-720x1080-1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...